Il FASI – Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa per i dirigenti di aziende industriali, persegue finalità di assistenza sanitaria, integrativa alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale. E’ il più grande fondo di assistenza sanitaria integrativa a livello europeo e conta oltre 300.000 assistiti.

L’assistenza viene fornita in forma indiretta, in relazione alle spese effettivamente sostenute, in Italia e all’estero, e nei limiti previsti dalle tariffe indicate in un apposito nomenclatore-tariffario, periodicamente aggiornato.

Ferma restando la massima libertà di scelta, da parte dell’assistito, della struttura sanitaria da utilizzare, sono anche previste forme di assistenza in convenzione che garantiscono all’assistito grandi vantaggi in quanto vengono fissate condizioni economiche di maggior favore rispetto a quelle normalmente applicate.

Le prestazioni mediche erogate in “convenzione diretta” avvengono attraverso l’utilizzo di Strutture Sanitarie con le quali il Fondo ha definito specifici Accordi e hanno il vantaggio di evitare all’iscritto di dover anticipare la quota di spesa che sarà coperta dal fondo.

Tali accordi sono stati stipulati dal FASI con:

– Case di Cura;
– Studi Odontoiatrici;
– Strutture Ospedaliere/Universitarie;
– Poliambulatori Diagnostici, Centri di FKT, Day Hospital, Day Surgery.

Si tratta di strutture molto qualificate, scelte anche su suggerimento delle Associazioni territoriali di Federmanager, il cui numero è in continua ascesa. Rivolgendosi inoltre alle Associazioni territoriali di Federmanager, si possono avere le risposte ad ogni esigenza relativa ai rapporti con il Fasi.

L’adesione da parte dei dirigenti è volontaria. Il Fondo viene finanziato da contributi che provengono dalle aziende (circa 2/3) e dagli iscritti (circa 1/3) e la cui entità viene stabilita da accordi sindacali nell’ambito dei rinnovi contrattuali.

Il Fondo assiste i dirigenti di aziende industriali, in servizio e in pensione, senza limiti di età, e eventuali coniugi, figli minorenni (o figli adottivi o in affidamento preadottivo) nonché, se a carico, figli maggiorenni e eventuali genitori.