Il Previndai è il fondo pensione dei dirigenti industriali il cui rapporto di lavoro è regolato dal CCNL sottoscritto da Confindustria e Federmanager o da un diverso contratto, comunque sottoscritto da almeno una di tali parti.

Il fondo offre la massima flessibilità rispetto ai bisogni previdenziali e alle propensioni individuali di ciascun iscritto, il quale ha la possibilità di costruire le future prestazioni pensionistiche, in base al proprio orizzonte temporale e alla propria propensione al rischio, scegliendo di frazionare le contribuzioni correnti – e le eventuali posizioni pregresse derivanti da trasferimenti da altri fondi – anche su più comparti contemporaneamente.

La gestione del fondo è multicomparto: allo “storico” comparto Assicurativo sono stati affiancati due comparti finanziari, Bilanciato e Sviluppo.

Il portafoglio di investimenti gestiti attraverso il fondo ha garantito livelli di rendimento significativamente superiori a quelli maturati in azienda per legge sul Trattamento di Fine Rapporto (TFR).

E’ possibile proseguire volontariamente la contribuzione anche da parte di coloro che sono temporaneamente inoccupati e da parte dei pensionati, purché abbiano versato almeno un anno di contribuzione e mantenuta la posizione nel fondo.

Sono ammessi al fondo i dirigenti dipendenti delle imprese che applichino il CCNL stipulato tra le parti di cui sopra o che applichino un CCNL diverso, ma comunque sottoscritto da almeno una delle parti, Confindustria o Federmanager
(previo assenso dell’altra parte) e per le quali non operino iniziative, casse o fondi diretti ad assicurare ai dirigenti forme previdenziali analoghe.