Bravo!” È questo il richiamo di apprezzamento che sin da piccoli ci hanno abituato a ricevere ad ogni azione corretta, giusta, attesa.

Ma per un manager, oggi, cosa significa essere bravo? Quali competenze risultano fondamentali? Quale comportamento individuale incide davvero sui risultati di impresa? Quanto contano i valori personali? Qual è, in ultima istanza, il contributo del management allo stato di salute del Paese?

In un contesto politico-economico come quello attuale, caratterizzato dal decadimento dei tradizionali punti di riferimento, essere un «manager bravo», competente dal punto di vista “tecnico”, può non essere abbastanza: occorre anche essere «brave persone», vale a dire avere una “competenza umana” o, se si preferisce, un’etica professionale e valoriale.

Tutto questo universo è al centro di uno studio che abbiamo scelto di avviare tra i nostri associati con l’obiettivo di restituire all’opinione pubblica e ai nostri stakeholder una immagine fedele del management efficace e responsabile.

Per farlo al meglio, ci siamo affidati all’esperienza e alla preparazione di The European House Ambrosetti, primo think-tank privato italiano nel ranking stilato dall’università della Pennsylvania, e promotore di oltre 300 convegni all’anno destinati al mondo del management e dell’impresa, tra cui l’esclusivo meeting di Cernobbio.

Con l’attività di consulenza e ricerca strategica di The European House Ambrosetti, diamo quindi il via a un percorso ambizioso con cui ci prefiggiamo di analizzare i fattori che influenzano la produttività italiana attraverso approfondimento sulle modalità con cui i manager contribuiscono a questo risultato.

Lo studio, che abbiamo intitolato “Bravi Manager Bravi”, si realizza attraverso:

  • Un’analisi quantitativa su competenze, motivazione, etica e visione del futuro del management italiano;
  • Un approfondimento qualitativo, attraverso tavoli di discussione e focus group territoriali con i principali attori della produttività italiana iscritti alla nostra Federazione.

Renderemo pubblici i risultati di questo studio e li condivideremo con tutti i suoi protagonisti.

Sul nostro sito e su quello del nostro partner è possibile seguire gli aggiornamenti sul progetto.

Sui social network, si può partecipare con l’hashtag #BraviManagerBravi

Stiamo elaborando i dati non appena saranno pronti li pubblicheremo su questa pagina